SIAMO APERTI E OPERATIVI! Prenota adesso il tuo appuntamento e vieni a trovarci risparmiando tempo!

MEDAGLIA MADONNA DI FATIMA
Medaglie Religiose in oro e in argento


…Regina delle anime...come sempre riscontrato nella storia il bene vince sempre sul male…All’inizio del XX secolo, il serpente infernale preparava quegli sconvolgimenti che avrebbero dato origine a due guerre mondiali, fino alla produzione attuale di armi da fuoco.

Nello stesso tempo seduceva il mondo con il miraggio della totale autonomia dell’uomo, non più sottomesso a Dio, ma unico padrone del proprio futuro.Non è difficile immaginare cosa sarebbe accaduto se la Madonna non fosse intervenuta per tempo. È a partire da Fatima, che la Madonna sta facendo maturare il suo piano di salvezza. Con la strategia di sempre, vincere il male con il bene.

“Laddove il nemico suscita incredulità, la madonna infonde fede”
“Laddove sparge l’odio, lei semina l’amore”
“Laddove istiga alla violenza e alla vendetta, lei richiama l’uomo con la mitezza e il perdono”
“Quando il maligno ordiva trame di morte, la beata vergine tesseva i suoi piani di vita”



Storia di Fatima
“Se le mie preghiere verranno esaudite… vi sarà la pace”


madonna di fatima
 

La beata vergine apparve ai tre pastorelli veggenti (Francesco, Giacinta e Lucia) vicino alla città di Fatima, più precisamente alla Cova di  Iria, il 13 maggio 1917, dove un lampo colpì l’attenzione dei tre pastorelli: Lucia e i suoi due cuginetti Francesco e Giacinta.

All’improvviso sopra di un piccolo leccio apparve una donna bellissima, essa “era la luce”, questa è la frase  che Lucia usò molti anni dopo per descrivere la bianca signora.

La beata Vergine durante  il dialogo disse loro di essere stata mandata da Dio con un messaggio per ogni uomo, ogni donna  e ogni bambino vivente nel nostro secolo. Essa promise che il cielo avrebbe  concesso la pace a tutto il mondo se le sue richieste di preghiera fossero  state ascoltate ed eseguite.


“Se le mie richieste non verranno esaudite...la Russia  diffonderà i suoi errori nel mondo, provocando guerre e persecuzioni contro la Chiesa. Il buono sarà martirizzato, il santo padre soffrirà molto e diverse nazioni verranno annientate.”

In tutte le sue apparizioni a Fatima, la beata Madre sottolineò ripetutamente l’importanza di pregare quotidianamente  e incessantemente il rosario  e di indossare lo scapolare scuro del Carmelo (Lo Scapolare Scuro è un sacramentale, uno dei molti oggetti caratterizzati o benedetti dalla Chiesa per ispirare devozione e aumentare la santità). L'Ordine dei Carmelitani al quale lo Scapolare appartiene ha avuto origine dal Monte Carmelo in Terra Santa e lo stesso Scapolare è una copia in miniatura dell'abito che i monaci indossavano come segno della loro vocazione e devozione.

Lo Scapolare consiste in due piccoli lembi di lana marrone uniti da una stringa e portati sulle spalle. Lo Scapolare deve essere marrone, di forma rettangolare e fatto al cento per cento con lana di agnello (simbolo di Gesù, l'Agnello di Dio. Le stringhe che uniscono i lembi di lana possono essere di vari colori e materiali e i disegni sono facoltativi. Lo Scapolare deve comunque essere indossato sulle spalle, una parte davanti e una dietro);

Ella chiese anche che i fedeli praticassero una nuova devozione di riparazione il primo sabato  di 5 mesi consecutivi. Il segreto che nostra signora rivelò ai tre piccoli nel 1917, si suddivide in tre parti, di cui solo le prime due sono state rese pubbliche;

Nel primo segreto vi è una visione terrificante  dell’inferno dove risiedono le anime dannate dei peccatori, e una pressante invocazione da parte di nostra Signora di atti di preghiera e di sacrifici per salvare queste anime peccatrici;

Nella seconda parte del segreto vi è invece la profetizzazione dello scoppio della seconda guerra mondiale e la richiesta della madre di Dio della consacrazione della Russia come condizione per la pace nel mondo, essa prediceva anche l’immancabile trionfo del suo cuore immacolato in seguito alla consacrazione della Russia e alla conversione di quest’ultima alla fede cattolica.

La terza ed ultima parte del segreto, non ancora stata divulgata, venne però scritta da Lucia Dos Santos (una dei tre pastorelli e l’ultima veggente di Fatima rimasta in vita, nel1944, e la rivelazione del terzo segreto è sotto chiave nella santa sede dal 1957).

Alcune fonti poco più informate ipotizzano che potrebbe trattarsi del caos  che circonda la chiesa cattolica riguardo la perdita di fede a partire dal sesto decennio del ventesimo secolo.



“Guardate tutti in alto” …e il sole si mise a danzare…


Dopo la confessione del segreto ai tre pastorelli, la beata Vergine, promise che Dio avrebbe operato un grande miracolo l’ottobre seguente.. “così tutti potranno credere”. La Madonna prima di compiere il miracolo quell’ormai lontano 13ottobre 1917 parlò alla folla che era accorsa supplicandoli di recitare il rosario ogni giorno poiché la guerra stava per finire e i soldati finalmente sarebbero ritornati dalle loro famiglie, confidò che vi era la massima necessità di una conversione alla fede da parte delle persone e di chiedere perdono per ogni colpa specie l’offesa al signore.

Finite le richieste Nostra Signora aprì le braccia e volgendo i palmi della mani al cielo, la pioggia cessò all’istante di cadere e le nubi si apersero rivelando il sole..ma non il solito sole di tutti i giorni..poiché la folla poteva guardarlo ad occhi nudi senza restare abbagliata ,”era un disco dai netti contorni dal chiarore nitido e cangiante di perla..” così lo definì un professore universitario che si trovava lì al momento del miracolo.

La storia di Fatima è anche la storia di come questo avvenimento sia maturato fra le colline portoghesi, e di come poco a poco si sia propagato nel mondo infondendo  fede e speranza  ai dubitanti.


“Questo grande cuore è il rifugio per chi crede”



 

Preghiera alla Madonna di Fatima


“Signora Nostra
e Madre di tutti gli uomini e le donne,
eccomi come un figlio
che viene a visitare sua Madre
e lo fa in compagnia
di una moltitudine di fratelli e sorelle.
Come successore di Pietro,
a cui fu affidata la missione
di presiedere al servizio
della carità nella Chiesa di Cristo
e di confermare tutti nella fede
e nella speranza,
voglio presentare al tuo
Cuore Immacolato
le gioie e le speranze
nonché i problemi e le sofferenze
di ognuno di questi tuoi figli e figlie
che si trovano nella Cova di Iria
oppure ci accompagnano da lontano.
Madre amabilissima,
tu conosci ciascuno per il suo nome,
con il suo volto e la sua storia,
e a tutti vuoi bene
con la benevolenza materna
che sgorga dal cuore stesso di Dio Amore.
Tutti affido e consacro a te,
Maria Santissima,
Madre di Dio e nostra Madre.

Il Venerabile Papa Giovanni Paolo II,
che ti ha visitato per tre volte, qui a Fatima,
e ha ringraziato quella «mano invisibile»
che lo ha liberato dalla morte
nell’attentato del tredici maggio,
in Piazza San Pietro, quasi trenta anni fa,
ha voluto offrire al Santuario di Fatima
un proiettile che lo ha ferito gravemente
e fu posto nella tua corona di Regina della Pace.
È di profonda consolazione
sapere che tu sei coronata
non soltanto con l’argento
e l’oro delle nostre gioie e speranze,
ma anche con il «proiettile»
delle nostre preoccupazioni e sofferenze.
Ringrazio, Madre diletta,
le preghiere e i sacrifici
che i Pastorelli
di Fatima facevano per il Papa,
condotti dai sentimenti
che tu hai ispirato loro nelle apparizioni.
Ringrazio anche tutti coloro che,
ogni giorno,
pregano per il Successore di Pietro
e per le sue intenzioni
affinché il Papa sia forte nella fede,
audace nella speranza e zelante nell’amore.”

(fonte ispiratrice giornale periodico Oggi e Wikipedia)


 
← TORNA ALLA PAGINA MEDAGLIE RELIGIOSE


 

..oppure... dai un'occhiata a tutti i prodotti presenti nel nostro Web Store